Credere in Dio

Ho letto una tua mail sul fatto che a un certo punto devi scegliere tu Dio. non e’ semplice ma forse e’ vero. sono disperata perché ho perso la fede, ma mi dispiace. vorrei ritrovarla e non so come fare. l’ho persa perché ho delle amiche che stanno male e non so perché dio permetta il male. uffa. grazie di tutto giovanna
Giovanna, 56 anni

Cara Giovanna,

vorrei partire dal presupposto che Dio vuole la nostra felicità, non il nostro male. 

È vero, siamo noi a un certo punto a dover scegliere Dio, ma non affinché faccia la nostra volontà, ma perché ci aiuti e ci guidi a vivere la vita che ci è stata donata. Davanti a delle amiche che stanno male hai tre possibili strade da prendere: rimanere indifferente, arrabbiarti con Dio o affidare a Lui le tue amiche affinché possano vivere le loro difficoltà con un po’ più di serenità e affinché aiuti te a essere per loro un aiuto.

Vedi, la fede non deve essere “ritrovata”, come una moneta o un oggetto perso da qualche parte. Avere fede implica fare un grande atto di fiducia anche se, come hai detto tu, non è semplice.

Il mio consiglio è che tu provi a parlare con un sacerdote o con un frate: attraverso il dialogo avrai la possibilità di raccontare di te e avere anche delle risposte.

Ti auguro di poter sentire la gioia del Natale nella tua vita.   Fra Simplicio

 

Lascia un Commento