Critiche e sottovalutazione

caro fra Simplicio in questa lettera ( voglio essere anonima) ti volevo confidare due cose che mi danno
fastidio riguardo uno dei miei genitori .Ieri sono andata dal sarto nel camerino a provarmi i i pantaloni per prendere le misure e intanto mio padre mi dice:
ma quanto ci vuole? Allora io faccio in fretta ed esco dal camerino.Uscita
dal sarto gli dico: c’ho messo un po perchè dovevo mettermi la cintura e le scarpe che dato che sono a stivalletto per essere il piede diciamo ben saldato devo mettere i lacci in tutti i buchi. E lui mi fa: eh dire che sei grassa!
che RABBIA! Mi irrita il suo comportamento come per dire che solo le ragazze magre sono belle… io non la penso assolutamente cosi! Io mi vedo bella in viso e penso che una persona per innamorarsi non guardi solo il fisico : gli occhi, lo sguardo profondo , il sorriso che ti mette il buon umore, la voce che ti fa impazzire, i capelli che sfiorano il collo sembra che lui non sia stato mai adolescente….e poi chi ti vuole bene davvero ti accetta per quello che sei! La seconda cosa che mi dà fastidio è che lui mi giudica sempre dice
che non prenderò la patente solo perché sono femmina e mi madre non c’è l’ha. Solo perché mi madre non c’è l’ha allora non ci devo riuscire nemmeno io ma è normale??E’ evidente che forse avrò più difficoltà a sentirmi sicura
rispetto a una ragazza (è un esempio) che i suoi genitori gli hanno dato nell’adolescenza un po’ di autonomia a cavarsela da sola , cosa che i miei non hanno fatto con me purtroppo e quindi pretende troppo che io a 18 anni
accellererò tutto in un colpo. visto che mi sono stati sempre attaccati, quindi mi sembra ovvio che dovrò abituarmi un bel po” al distaccamento …
La mia lettere è finita qua .. mi farebbe molto piacere se tu mi dicessi come la pensi …

Cara anonima, 

Immagino che tu ci sia rimasta male per ciò che ha detto tuo padre… non conosco la tua situazione familiare, le abitudini e non posso sbilanciarmi troppo. Certo è che certi commenti fanno male e colpiscono proprio nei punti più deboli del nostro carattere.
Ma io penso che tu abbia una bella personalità. Da cosa lo vedo? Da quello che mi hai scritto, che mi è piaciuto molto, soprattutto per la capacità di analisi e i tuoi pensieri anche riguardo all’amore. Passerai un’età in cui ALCUNI ragazzi guarderanno di più quelle “belle fuori”, ma ti garantisco che ce ne saranno MOLTI altri che preferiranno le ragazze con un viso dolce e affidabili. Magre o grasse non importa: stare bene con se stessi è quello che conta!
Però… io una parolina al tuo papà la direi. Sono certo che lui non credeva di offenderti, ma se non gli dici niente lui potrebbe pensare che può dirlo tutte le volte che vuole. E lo stesso vale per il discorso della patente. Perchè non domandargli: “Papà, ma perchè mi dici questo? Lo sai che mi fa soffrire?”.
Come dico sempre, genitori non si nasce e si ha bisogno dell’aiuto di tutto, anche dei figli, per capire come fare.
Hai una bella opportunità. E le cose dette con amore, magari anche insieme alla mamma, rimangono.
Un abbraccio e alla prossima!
Fra Simplicio

  3 commenti per “Critiche e sottovalutazione

Lascia un commento