Dov’è la mia fede?

Caro fra Simplicio,
da mesi mi è successa una cosa strana…
dopo la cresima ho ” perso” di più la fede e la conversazione in e con Dio. Io pensavo che con la cresima, sentivo Dio più vicino e mi sentivo poi, sicura di me !… invece l’opposto!
Per esempio all’inizio ( prima della cresima ) io parlavo con Dio e ora, meno che meno! Come posso fare? per tornare ” come prima”.
E poi ti chiedo un’altra cosa, ” la resurrezione”. Io a messa dico il ” credo” ma infondo non ci credo! come si fa ha risorgere?!; a parte Lazzaro e Gesù, nessuno è risorto! e poi se si intende ” risorgere per la vita eterna ” la vita è in cielo o nella terra?! – e la sai una cosa?…
se mi si avvicina un musulmano terrorista( a parte che prima scappo) – o chiunque altro con pensieri violenti verso i cristiani , io non metto a rischi la mia vita per la fede! e infatti avendo fatto la cresima dovrei farlo no?-

Ti ringrazio già, perché so che una tua risposta mi riflettere e capire.
Lorelay, 13 anni

Carissima Lorelay,

grazie!! Mi hai fatto fare una bellissima risata! Sei forte, fortissima!! Mi hai fatto morire dal ridere quando hai scritto del “terrorista musulmano”… e tu che scappi!! E chi non scapperebbe??’ A meno che il Signore stesso non chiami al martirio. Ma in quel caso, te lo assicuro (perchè lo puoi leggere in tutte le vite dei Santi), Dio stesso dà la forza per affrontarlo con un coraggio che può venire solo da Lui.
Leggendo la tua lettera mi è venuto in mente un giovane che prende la patente: finchè guida con l’istruttore a fianco sa di poter fare degli sbagli, perchè in fondo è protetto e al sicuro. Ma quando prende la patente e deve prendere la macchina da solo.. è proprio solo e gli occorre molto più coraggio e molta più attenzione per guidare. Se si distrae è a rischio di incidenti e… beh, di fatto ai neo patentati capitano piuttosto spesso proprio per questo. Allora devono tornare sui loro passi e ricominciare da capo, con umiltà e pazienza.
Ecco, tu sei come una neo patentata. Prima avevi l’entusiasmo e il desiderio di fare la Cresima e ti sembrava che Dio fosse al tuo fianco per guidarti. Quando hai “preso la patente” sei rimasta a guidare la tua vita… pensando che ti bastasse aver “dato l’esame” e ti sei dimenticata che Dio, a differenza dell’istruttore di guida, è rimasto lì accanto a te, a camminarti a fianco, ma lasciandoti libera di fare le tue scelte, i tuoi “incidenti”.
Si tratta di ricominciare a parlare con Lui come facevi prima, ma in modo più maturo: ora Gli puoi dire quello che hai detto a me, puoi chiedergli che sia Lui a chiarire i tuoi dubbi, che sia Lui a farti sentire che la resurrezione non si può spiegare ma esiste perchè Gesù è risorto e ha promesso anche a noi la vita eterna.
La vita, come la morte, come la resurrezione, sono Misteri che si accolgono solo nella fede. Io so che Dio c’è, che non mi ha fregato quando mi ha promesso la vita eterna, che ciò che mi ha raccontato è vero perchè Lui per primo lo ha vissuto. Ma quando ho qualche dubbio, perchè ce l’ho anch’io ogni tanto, allora Gli chiedo di illuminarmi. Ci parlo, mi arrabbio, lo prego, lo benedico, gli chiedo aiuto… e Lui arriva, anzi, mi abbraccia! Perchè sta lì per me. Come… per te e per ciascuno di noi!
Non capisco tutto, anzi, capisco ben poco, ma mi basta sapere che c’è e che mi ama. E’ una cosa grandissima!
Grazie di essere così trasparente come sei. Gesù è sicuramente felice di te e, sono certo, ha riso anche Lui a crepapelle per la simpaticissima battuta.
un abbraccione alla prossima
Fra Simplicio

  1 commento per “Dov’è la mia fede?

Lascia un commento