Non ti scordar di me…

Cari amici,

«Non ti scordar di me…»: è una canzone giurassica, d’accordo, cantata da tale Beniamino Gigli. Che a voi non dirà un bel niente, ma era il Fedez dei vostri nonni (chiedete che ve la fischiettino!). Del resto, stesso titolo ma con parole diverse, scritta da Roberto Casalino e Tiziano Ferro, l’ha cantata una decina di anni fa anche Giusy Ferreri. Insomma, sembra proprio che abbiamo tutti bisogno di sapere che gli altri, soprattutto alcuni altri, non si scordano di noi! Abbiamo tutti bisogno di sapere che rimaniamo nella memoria e negli affetti degli altri. E gli altri vorrebbero essere sicuri che avviene lo stesso da parte nostra.

Ricordatevi di scrivere una cartolina agli amici (non un sms, troppo freddo e impersonale). Di fare una telefonata a chi è da tempo che non sentite. Di portare un ricordino a chi avete lasciato a casa (anche solo una conchiglia o una pigna: ha valore se ci avete pensato con il cuore, non se costa tanto). Di prendervi con voi il MeRa, ovunque andiate.

Per il resto, garantisco io che il buon Dio vi ha sempre in mente!

Fra Simplicio

 

 

Lascia un Commento