Periodo difficile

Caro Fra Simplicio, la scuola è iniziata da un mese e già siamo sommersi da compiti e verifiche e non ho iniziato molto bene; sono al quinto anno, il che vuol dire maturità e scelta dell’università. E so che dovrebbe essere tutto molto bello ed entusiasmante, ma per me non lo è. Sento molto il peso della scuola, di tutte le cose che devo fare, e per quanto riguarda l’università non so da che parte girarmi, sono molto confusa, ho qualche mezza idea, ma è una materia per cui la scuola che frequento mi ha dato una preparazione molto scarsa (faccio il liceo classico e mi piacerebbe fare chimica all’università, non ti dico come mi guardano male le persone a cui lo dico!). Ma il problema maggiore è che quest’estate i rapporti tra me e alcune mie amiche si sono un po’ incrinati: abbiamo conosciuto un nuovo gruppo di ragazzi e ragazze con cui loro si trovavano molto bene, ma che a me non piacevano molto. Sono delle persone piuttosto superficiali che hanno una grande ossessione per l’alcool e il divertimento sfrenato. Ci ho provato in tutti i modi a lasciarmi un po’ andare per stare bene con loro, ma non ci riesco proprio, non è decisamente il mio genere di divertimento. Sta di fatto che queste mie amiche non hanno esitato a lasciare indietro me per unirsi a loro. E così sono praticamente rimasta sola. Ed è brutto perché mi sento sbagliata e esclusa da tutto, ma allo stesso tempo non voglio abbassarmi al loro livello. Questa situazione mi intristisce molto e di conseguenza mi abbatto per qualsiasi cosa e se non mi sento bene con me stessa, come faccio a farmi accettare dagli altri?
Anna, 18 anni

Carissima Anna, ben ritrovata. 

Che impressione saperti già alle prese con l’esame di maturità! Il tempo vola proprio…
La prima cosa che ti dico è molto importante: INSEGUI IL TUO SOGNO!!! Vuoi fare chimica? Fai chimica! Il liceo classico ti ha aperto, anzi spalancato la mente! Conosco tanti ragazzi che usciti dal classico hanno fatto medicina, chimica, ingegneria elettronica!!! Quindi non fidarti degli uccelli di sventura e vai! E’ fondamentale studiare qualcosa che ti piace.
Per quanto riguarda le amicizie capisco la sofferenza che provi. Ma anche qui, ahimè, si tratta proprio di fare delle scelte. Quando si sente in un certo modo e si vivono dei valori non ci si può rassegnare a seguire il gregge solo per non stare da soli. Tu stessa lo dici: ci hai provato, ma proprio non funziona.
Sarebbe come se tu calzassi una scarpa del numero 37 e volessi necessariamente entrare in un 35 per farti un piede più piccolo!!! AHHHH!!! Da urlo!!
Essere come sei tu è veramente bello, solo che richiede pazienza per vederne i frutti… Si tratta anche di cambiare amicizie, magari di frequentare posti dove sai di poter incontrare giovani che condividono i tuoi stessi valori. E ce ne sono!!! Solo che vanno cercati nei posti giusti!
Quindi, anche se ti rattrista la fine di queste amicizie, devi essere felice di come sei, perchè la strada che hai intrapreso vale la pena di essere percorsa. Credimi!
Quando vuoi scrivimi! Che ti tiro su! Un abbraccione e…vai avanti con fiducia!
Fra Simplicio

Lascia un commento