Speranza?

Caro Fra Simplicio, eccomi ancora qui ad assillarti con i miei problemi ! In questo periodo ho veramente tanti pensieri che mi affollano la mente, soprattutto dopo la tragedia che è accaduta a Lampedusa. A scuola abbiamo fatto un minuto di silenzio e il commento di UNA MIA AMICA a questa disgrazia è stato (testuali parole) : “ E’ una cosa vergognosa, con tutte le persone italiane che muoiono noi dobbiamo pensare anche agli immigrati! Dovevano farlo in Africa il lutto nazionale!” Sentire una persona a cui voglio bene dire una cosa del genere mi ha fatto gelare il sangue nelle vene. Non riesco a guardarla più in faccia. Com’è possibile che ci siano delle persone che la pensano così? Com’è possibile che accadano cose di questo genere e che della gente rimanga indifferente alla morte di altre persone?? Se c’è una cosa peggiore del disprezzo secondo me è l’indifferenza. E’ diventato tanto difficile credere alla speranza in un mondo così… e tutti i media non fanno altro che ingigantire tutte queste notizie, mettendo in evidenza solo le cose brutte tanto che qualcuno alle cosa belle finisce di crederci. Perché ci vogliono convincere che il mondo intero stia andando a rotoli? Che interesse possono avere nel farci credere nel negativismo? Perché invece delle persone che muoiono non parlano dei bambini che nascono? Il Papa ha detto delle cose molto belle a noi giovani al riguardo, di affidarci a Dio, però è difficile farlo, perché alla fine sono… solo parole!! Tu provi a fare qualcosa nel tuo piccolo, accadono questi avvenimenti e tu ti senti… inutile. Scusa per la lettera sconclusionata e confusa, aspetto una tua risposta.

Anna, 17 anni

Carissima Anna, la prima cosa che sento di rispondere è che se veramente in Africa interessasse qualcosa a qualcuno di queste persone, prima di tutto eviterebbero di fare guerre inutili, che le fanno scappare dalla disperazione… Ma è anche opportuno farle notare che anche noi italiani siamo stati degli emigranti, che sono stati accolti in Paesi stranieri quando da noi facevamo la fame. Tutti i Paesi del mondo sono pieni di italiani!!! Il farci credere che il mondo va a rotoli viene dal maligno, che travisa la realtà. E anche dal fatto che il male fa molta più notizia del bene. Quello che però deve darci serenità è ciò che Gesù dice nel Vangelo: sappiate che Dio ha contato ogni capello del vostro capo e neppure uno andrà perduto. Quindi quello che noi nel nostro piccolo facciamo e che qui sembra inutile, in realtà Dio lo annota sul Suo libro e non va perduto! Tu devi guardare in faccia la tua compagna e devi metterti in dialogo con lei. Anzi, sarebbe bello se anche in classe si parlasse di queste cose. Il cristiano è colui che si mette in relazione, non colui che chiude le porte perchè fa fatica a dialogare e rimane scioccato dalle parole che sente. Altrimenti anche il Papa starebbe zitto, non credi? Anche la tua testimonianza serve e servirà per costruire quel regno di Dio bello che Lui aspetta da ciascuno di noi. Ti sono vicino e ti abbraccio.

Fra Simplicio

  2 commenti per “Speranza?

Lascia un commento