Ti auguro tempo

 

Poi, alla fine, che fare durante il tanto tempo a disposizione che si ha in vacanza? Lo aspettiamo frementi tutto l’anno, poi al momento magari siamo un po’ in imbarazzo o in difficoltà… Rischiamo di girare a vuoto. Appunto, di perdere tempo in attesa di scoprire come riempirlo.

E allora mi è venuta in mente questa poesia, che condivido con voi tutti, cari amici e amiche del Messaggero dei Ragazzi.

Non ti auguro un dono qualsiasi,

ti auguro soltanto quello che i più non hanno.

Ti auguro tempo, per divertirti e per ridere;

se lo impiegherai bene potrai ricavarne qualcosa.

Ti auguro tempo, per il tuo fare e il tuo pensare,

non solo per te stesso, ma anche per donarlo agli altri.

Ti auguro tempo, non per affrettarti a correre,

ma tempo per essere contento.

Ti auguro tempo, non soltanto per trascorrerlo,

ti auguro tempo perché te ne resti:

tempo per stupirti e tempo per fidarti e non soltanto per guadarlo sull’orologio.

Ti auguro tempo per guardare le stelle

e tempo per crescere, per maturare.

Ti auguro tempo per sperare nuovamente e per amare.

Non ha più senso rimandare.

Ti auguro tempo per trovare te stesso,

per vivere ogni tuo giorno, ogni tua ora come un dono.

Ti auguro tempo anche per perdonare.

Ti auguro di avere tempo, tempo per la vita.

Elli Michler, Ich wünsche dir Zeit (Ti auguro tempo), in Dir zugedacht. Wunschgedichte, Don Bosco Verlag, München 2004

 

Lascia un Commento