Scuola

Caro Fra Simplicio, mi chiamo Alessandra e frequento il terzo liceo classico. La scuola in cui studio mi piace molto e sono molto brava nelle materie di base (greco,latino). Ho però problemi con i miei compagni. Avevo fatto amicizia con alcune ragazze ma si sono rivelate molto false. Il resto della classe mi esclude e mi prende anche un po’ in giro. Non mi era mai capitato di sentirmi così e non ho mai avuto problemi di questo genere. Questa storia mi sta facendo diventare pazza! Non so cosa fare. Dovrei cambiare classe? Dovrei dirlo ai miei? Al di fuori della scuola esco con le amiche delle medie, ma ultimamente stanno frequentando gente che non sopporto proprio. Mi sento davvero sola. Rispondimi al più presto.
Alessandra, 16 anni

 

Cara Alessandra,

posso immaginare quanto sia difficile sentirsi soli mentre si è in mezzo ad altre persone che ti escludono e ti prendono un po’ in giro, e sapere che anche una volta usciti dalla classe non si ha nessuno con cui stare bene in compagnia. Penso sia importante che ti confronti con i tuoi genitori, in modo da capire insieme quale sia la decisione migliore per te. Potrebbe aiutare anche parlare con un insegnante di cui ti fidi, perché avresti la possibilità di guardare alla situazione della classe da un altro punto di vista e avere un ulteriore parere.

Ho avuto occasione di parlare con tanti ragazzi della tua età che hanno vissuto o vivono ancora questa profonda solitudine, soprattutto in classe. Quello che di solito rispondo loro è di ascoltarsi: capire quanto per loro sia importante, una volta entrati in classe, sentirsi o meno accettati. Non c’è una risposta giusta o sbagliata, ma solo quello che ci si sente dentro. Alcuni hanno deciso di concentrarsi solo sulle lezioni, senza dare peso alle persone, altri invece hanno preferito cambiare classe perché sentivano che l’avere delle relazioni belle con i compagni li aiutava e stimolava maggiormente.

Certo la differenza la fa anche il tipo di relazioni che si hanno al di fuori dell’ambiente scolastico… tu potresti provare a parlare con le amiche delle medie, spiegando loro la tua difficoltà ad uscire con certa gente e vedere se accolgono questo tuo sentire.

“Purtroppo” non possiamo cambiare le persone, ma possiamo modificare il nostro modo di porci con loro e di far fronte alle situazioni. Tu confrontati e affida questa tua solitudine a Gesù. Sono convinto che Lui non ti sta lasciando da sola, anzi! Ti sta camminando a fianco.

Per qualunque cosa sono qui.

Un abbraccio forte, fra Simplicio

2 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
alege
alege
2 anni fa

ciao, io sono Alexandra e di anni ne ho 13… ti auguro di farcela! :D

Matrioska
Matrioska
3 anni fa

Anche io ho avuto problemi a relazionarmi con i miei compagni all’inizio del primo anno perché erano e sono tuttora molto diversi da me.Infatti ora molto di loro mi cercano quasi esclusivamente se hanno bisogno di qualcosa che dai loro amici non possono ottenere come degli appunti finiti o dellripetizioni.E’una situazione per cui ho sofferto e soffro ancora alle volte,ma ho sempre cercato di vedere in loro dei lati positivi e,nel caso in cui non ne trovassi,di concentrarmi sulla mia lezione e di lasciarmi perdere.E’ stato facendo così che ho scoperto che molte di loro sono dotate di un’umanità fuori dal comune ed infatti,quando ho bisogno di qualcosa spesso non ci sono,ma se mi sento male o sono giù di corda molte di loro sono le prime ad aiutarti.Non con tutti si può andare d’accordo,ma con molti si può creare un compromesso per sopravvivere e,perchè no,magari stare anche bene.Pensaci. :P