Il frate che volava

giuseppe-copertino.jpgForse non lo conoscete, ma prima dell’invenzione dell’aereo è esistito un frate francescano… volante.
Il suo nome è san Giuseppe da Copertino, ed è vissuto nel 1600 tra la Puglia e le Marche. Era volante proprio perché volava, senza accorgersene. In pratica, in determinate situazioni di grande coinvolgimento nella preghiera, chiamate “estasi”, “levitava”, ovvero si sollevava da terra. Immaginatevi come lo guardavano le persone attorno a lui!
A voi ragazzi la cosa dovrebbe interessare per due buoni motivi: intanto perché un santo “volante” non lo si incontra tutti i giorni. E poi perché san Giuseppe da Copertino è anche patrono degli studenti: infatti con gli studi faceva tanta difficoltà. Si impegnava, ma non aveva una grande salute, e questo lo limitava molto. Ciò nonostante, riuscì a superare tutti gli esami e diventare frate e sacerdote.
Quindi, se siete in difficoltà a scuola… invocate il frate che volava! La preghiera fa davvero volare!

Per chi volesse saperne di più, vi segnalo questo (davvero bel) sito e il libretto San Giuseppe da Copertino. Patrono degli studenti, di Marco Pappalardo (Effatà editrice)

Forte il nostro santo volante, no?

  11 commenti per “Il frate che volava

Lascia un commento