Il senso della vita

Caro Fra Simplicio, da un po’ di tempo mi sto chiedendo quale sia il senso della vita. Voglio dire: che senso ha nascere praticamente dal nulla, vivere circa 80 anni nei quali si ha felicità ma anche sofferenza, si fatica molto, si lavora, si prendono soldi e poi all’improvviso si muore, si lascia tutto e si va a finire sotto terra o forse in Paradiso? Io proprio non riesco a capire che senso abbia tutto questo! Spero che tu mi possa aiutare. Grazie!

Alessio, 14 anni

Ciao Alessio. Ti giro la domanda: e che senso avrebbe non vivere nemmeno e non avere la possibilità di fare, vedere, gioire, gustare tutte le cose belle che la vita ci riserva? È vero: se ci si guarda in giro saremmo portati a dire che non serve a niente, ma non è così. Poi dipende molto da noi COME vogliamo vivere. Non è vero che si nasce dal nulla: nasciamo dall’amore di un uomo e una donna che si uniscono per darci la vita! E ti sembra nulla, questo?! Se siamo fortunati possiamo anche vivere più di 80 anni, ma io penso che la cosa importante sia lasciare un segno del nostro passaggio nella vita. Se la vivi come dici tu, davvero sembra non servire a niente. Ma se tu ti impegni per fare la tua parte, per lasciare questo mondo un po’ migliore di come lo hai trovato, allora vale la pena essere vissuti!!! Ci sono santi, come san Domenico Savio, che è morto a 15 anni, eppure è un grandissimo santo ed è molto conosciuto! Ma anche Francesco Marto, il pastorello di Fatima, morto a 7 anni… Come vedi si può vivere poco ma fare molto, moltissimo! Quindi datti da fare, perché ne vale veramente la pena!!! E il mondo aspetta qualcosa da te… e anche coloro che ti vivono accanto! Un salutone e grazie per avermi scritto ,

fra Simplicio

  2 commenti per “Il senso della vita

Lascia un commento