Occhio alle orme

Occhio alle orme

Se andate al mare ragazzi, attenzione a non lasciare troppe orme sulla sabbia, perché in futuro potrebbero arrivare i ricercatori dell’Università La Sapienza di Roma e scoprirle! Il monito di Fabio Scarsato sul Messaggero dei ragazzi di luglio nasce da una recente scoperta archeologica importante.

In Etiopia, nel sito di Gombore II a Melka Kunture sono riapparse le impronte di alcuni bambini di 700.000 anni fa, uno di loro addirittura si dondolava… Ma se volete saperne di più sull’eccezionale rinvenimento…

Lascia un Commento